Domenica 29 gennaio 2017

ANELLO DEI PITTORI

programma


Un bella e facile passeggiata che permette di collegare il centro di Vicchio con i luoghi di riferimento di illustri pittori come la Casa di Giotto, quella del Beato Angelico e il ponte di Ragnaia 
sul torrente Ensa dove, secondo la leggenda, sarebbe avvenuto il famoso incontro tra Cimabue e Giotto fanciullo intento a disegnare una pecora su una pietra.

 Ritrovo: ore 8,30 alla Uci via Del Cavallaccio

Partenza: ore 8,45 già colazionati


PERCORSO IN AUTO: prenderemo il viale Etruria, Ponte alla Vittoria, Ponte Rosso , Via Bolognese, prima di San Piero deviazione per Borgo San Lorenzo e quindi Vicchio.Arrivo previsto dopo un’ora e dieci circa( 43 km circa). Parcheggio nei pressi del lago di Vicchio ( dietro il teatro di Giotto strada per Montelleri)

Percorso a piedi:

Da Vicchio centro ci dirigiamo verso piazza Giotto e da qui, prendendo in discesa il vicolo dei Medici, arriviamo alla provinciale n. 551 che attraverseremo con attenzione. 
Svoltiamo a destra e
 poco dopo a sinistra.
Raggiungiamo il
 Ponte di Vicchio sul fiume Sieve. Lo attraversiamo e prendiamo subito a destra lo stradello che costeggia il torrente. 
Il percorso è molto bello, attraversa alcuni rii con dei ponticelli in legno fino a portarci a
 Sagginale 
Prendiamo a destra e
 riattraversiamo la Sieve attraverso Ponte di Sagginale.  Prendiamo a destra uno stradello che ci porta nei campi, lo seguiamo costeggiando il fiume che  
si trova alla nostra destra fino a trovare il torrente Ensa. Seguitiamo verso sinistra fino al
 Ponte alla Ragnaia detto anche di Cimabue che attraversa il torrente Ensa. 
Proseguiamo fino alla SP 551, la attraversiamo(con molta cautela) e ci dirigiamo in leggera salita verso un gruppo di case (loc.
 Le Balze). 
Poco dopo attraversiamo la linea ferroviaria e, arrivati a un altro gruppo di case, prendiamo a sinistra, poi,
 poco dopo, a destra fino a trovare la cartellonistica che spiega che 
andando a diritto possiamo visitare la
 casa di Giotto.
Alla casa di Giotto ci fermiamo( dovrebbero essere le 12,00 circa) :chi vuole può visitarla per 4 euro ( apertura fino alle 13,00)altrimenti si può visitare la vicina chiesetta di San Martino . 
Dopo la sosta pranzo, prendiamo a destra uno strada fra i campi, la si segue fino alle case loc.
 Lo Spinoso dove giriamo a sinistra, seguendo i segni CAI fra i campi fino alle case di Pesciola. 
Continuiamo fino a Pilorciano , si attraversa la strada e si risale per arrivare alla strada comunale che porta all’innesto con la statale che porta Vicchio (brevissimo tratto)

Difficoltà e durATA: Dislivello 100 metri circa in saliscendi, difficoltà facile, tempo 4,30 ore circa più le soste.

Attrezzatura consigliata: pranzo a sacco, acqua , scarponi da trekking, indumenti contro eventuale pioggia, bastoncini.

N.B. In caso di pioggia o previsioni negative l’escursione non sarà effettuata comunque consultare il sito il sabato precedente.
Nessuna responsabilità a carico dei promotori: l’escursione è effettuata a titolo personale e sotto la completa responsabilità dei singoli partecipanti.
La partecipazione è riservata ai soci affiliati FIE . E’ possibile iscriversi alla FIE anche la mattina della passeggiata .
Per informazioni rivolgersi a Giovanni 3391046298 o Nadia 3478828126 ( orario cena)